Widgetized Footer

  • In evidenza

    LA SAF vince il Trofeo Città di Fermo 2017

  • In evidenza

    Mattia Mecozzi stabilisce il nuovo record italiano sui 200 metri indoor

  • Trofeo Città di Fermo

    Il Città di Fermo va alla SAF

  • Memorial

    Sinno e Scarpellini vincono il Donzelli

  • mercoledì 12 aprile 2017


    Punteggio pieno nella 4x100, 4x200 e 4x400 uomini; nella 4x100 e 4x400 donne. Sono i risultati di punta ottenuti dalla Sport Atletica Fermo al Campionato Regionale di Società di Staffette Assoluto valido anche come Campionato Regionale Individuale di Staffette Master organizzato sabato e domenica scorsi sulla pista di Fermo.
    Il quartetto targato Sport Atletica Fermo composto da Chiriac-Flamini-Mecozzi-Massucci ha tagliato per primo il traguardo nella staffetta più veloce, la 4x100 uomini, con il tempo di 42”84 e si è aggiudicato anche la 4x200 con il tempo di 1 minuto 30 secondi e 84 centesimi. Nella 4x100 ha concluso sesta l’altra staffetta fermana composta da Minnucci-Fratini-Lucci-Fratalocchi. Nella 4x400, Flamini-Fratini-Mecozzi-Chiriac hanno ottenuto il primo posto con il tempo di 3 minuti 31 secondi e 82 centesimi.
    Nel settore femminile 48”81 è il tempo con cui Muratori-Flamini-Ramini-Paniccià hanno vinto la 4x100, e Bonprezzi-Ramini-Muratori-Masci si aggiudicano il quadruplo giro di pista della 4x400 con il tempo di 4 minuti 1 secondo e 53 centesimi. Patti-Bonprezzi-Muratori-Flamini tagliano al secondo posto il traguardo della 4x200 con il tempo di 1’46”63.

    CdS Staffette: SAF domina la velocità

    Posted at  17:11  |  in  staffette  |  Read More»


    Punteggio pieno nella 4x100, 4x200 e 4x400 uomini; nella 4x100 e 4x400 donne. Sono i risultati di punta ottenuti dalla Sport Atletica Fermo al Campionato Regionale di Società di Staffette Assoluto valido anche come Campionato Regionale Individuale di Staffette Master organizzato sabato e domenica scorsi sulla pista di Fermo.
    Il quartetto targato Sport Atletica Fermo composto da Chiriac-Flamini-Mecozzi-Massucci ha tagliato per primo il traguardo nella staffetta più veloce, la 4x100 uomini, con il tempo di 42”84 e si è aggiudicato anche la 4x200 con il tempo di 1 minuto 30 secondi e 84 centesimi. Nella 4x100 ha concluso sesta l’altra staffetta fermana composta da Minnucci-Fratini-Lucci-Fratalocchi. Nella 4x400, Flamini-Fratini-Mecozzi-Chiriac hanno ottenuto il primo posto con il tempo di 3 minuti 31 secondi e 82 centesimi.
    Nel settore femminile 48”81 è il tempo con cui Muratori-Flamini-Ramini-Paniccià hanno vinto la 4x100, e Bonprezzi-Ramini-Muratori-Masci si aggiudicano il quadruplo giro di pista della 4x400 con il tempo di 4 minuti 1 secondo e 53 centesimi. Patti-Bonprezzi-Muratori-Flamini tagliano al secondo posto il traguardo della 4x200 con il tempo di 1’46”63.

    lunedì 3 aprile 2017

    Una bella prova di squadra ha permesso alla Sport Atletica Fermo di aggiudicarsi il Trofeo Città di Fermo, giunto alla ventiduesima edizione e capace di portare alla pista di atletica di Fermo oltre mille atleti-gara, soprattutto nelle competizioni del mattino, riservate alle categorie giovanili. La SAF si è aggiudicata sia quest’ultima classifica che quella del pomeriggio quando si sono confrontati gli atleti delle categorie assolute. 154 i punti conquistati al mattino, per il primo posto nel settore Promozionale cui si sono sommati i 133 del pomeriggio con il settore Assoluto, per un primo posto in classifica generale che ha visto l’Atletica Fermo a 287 punti davanti all’Atletica Fabriano a quota 204.
    Tra i risultati che hanno permesso di mettere in bacheca il trofeo, il primato personale nei 150 metri piani per Mattia Mecozzi con 16”84 davanti a Vittorio Massucci con 16”96. Lo stesso Mecozzi ha vinto anche gli 80 metri con il tempo di 9”24 e 1.7 metri di vento contrario, precedendo Vittorio Massucci che ha concluso con 9”35. Quinto posto per Lucian Chiriac con 9”46 che è giunto poi secondo nei 300 metri con 36”74. Nel salto in lungo Michele Ferracuti con 5 metri e 71 centimetri al sesto tentativo, Lorenzo Corsi con 5 metri e 46 e Alessio Fratalocchi con 5 e 38 si sono piazzati rispettivamente al terzo, quarto e quinto posto. Leonardo Iantomasi è terzo nel lancio del disco con l’attrezzo scagliato alla distanza di 32 metri e 84 centimetri.
    Dajana Flamini porta a casa la medaglia d’oro negli 80 metri con 10”40 e quella d’argento nei 150 metri con 19”35. Michela Properzi è argento nel lancio del martello con un sesto lancio da 36 metri e 96 centimetri.
    Tra i più giovani, Stefano Vitturini, Cadetto del 2002 è primo negli 80 piani con 9”73, Matteo Masciangelo vince il salto con l’asta scavalcando i 3 metri, e la staffetta 4x100 Cadetti (Catalano-Masciangelo-Vitturini-Tomassini) si aggiudica il primo posto con 47”75.
    Podio tutto fermano nel salto con l’asta Cadette con Ludovica Polini che si aggiudica la gara con 2 metri e 70 al primo tentativo, Nicole Morelli seconda con la stessa misura, superata però al secondo salto, e Diletta Vitali terza con 2 metri e 60. Primo posto per la staffetta 4x100 Cadette (Negri-Brillarelli-Del Gatto-Yeabarth) con il tempo di 51”61. Secondo posto per Francesca Del Gatto nel salto in lungo con 4 metri e 82 e quarto per Nicole Morelli con 4.63.
    Negli 80 metri Cadette Elvira Yeabarth è terza con 10”67 e Eleonora Neri quinta con 10”79.Klaudia Brillarelli è quarta nei 300 piani con 44”62. Altri piazzamenti sono stati ottenuti anche nelle categorie più giovani. Soddisfatti per i risultati e per la partecipazione gli organizzatori della Sport Atletica Fermo. Alle premiazioni, hanno partecipato anche il sindaco Paolo Calcinaro, e l’assessore allo Sport, Alberto Scarfini, che hanno definito l’appuntamento, l’ennesima dimostrazione di come una società storica come la SAF sappia portare a Fermo tantissimi atleti, facendo diventare la pista comunale punto di riferimento per l’atletica non solo delle Marche ma del centro Italia. Al ventiduesimo Trofeo Città di Fermo, infatti, hanno partecipato 35 società sportive con atleti da Marche, Emilia Romagna, Umbria, San Marino, Abruzzo, Molise e Puglia.

    LA SAF vince il Trofeo Città di Fermo 2017 in tutte le categorie

    Posted at  12:31  |  in  trofeo-città-di-fermo  |  Read More»

    Una bella prova di squadra ha permesso alla Sport Atletica Fermo di aggiudicarsi il Trofeo Città di Fermo, giunto alla ventiduesima edizione e capace di portare alla pista di atletica di Fermo oltre mille atleti-gara, soprattutto nelle competizioni del mattino, riservate alle categorie giovanili. La SAF si è aggiudicata sia quest’ultima classifica che quella del pomeriggio quando si sono confrontati gli atleti delle categorie assolute. 154 i punti conquistati al mattino, per il primo posto nel settore Promozionale cui si sono sommati i 133 del pomeriggio con il settore Assoluto, per un primo posto in classifica generale che ha visto l’Atletica Fermo a 287 punti davanti all’Atletica Fabriano a quota 204.
    Tra i risultati che hanno permesso di mettere in bacheca il trofeo, il primato personale nei 150 metri piani per Mattia Mecozzi con 16”84 davanti a Vittorio Massucci con 16”96. Lo stesso Mecozzi ha vinto anche gli 80 metri con il tempo di 9”24 e 1.7 metri di vento contrario, precedendo Vittorio Massucci che ha concluso con 9”35. Quinto posto per Lucian Chiriac con 9”46 che è giunto poi secondo nei 300 metri con 36”74. Nel salto in lungo Michele Ferracuti con 5 metri e 71 centimetri al sesto tentativo, Lorenzo Corsi con 5 metri e 46 e Alessio Fratalocchi con 5 e 38 si sono piazzati rispettivamente al terzo, quarto e quinto posto. Leonardo Iantomasi è terzo nel lancio del disco con l’attrezzo scagliato alla distanza di 32 metri e 84 centimetri.
    Dajana Flamini porta a casa la medaglia d’oro negli 80 metri con 10”40 e quella d’argento nei 150 metri con 19”35. Michela Properzi è argento nel lancio del martello con un sesto lancio da 36 metri e 96 centimetri.
    Tra i più giovani, Stefano Vitturini, Cadetto del 2002 è primo negli 80 piani con 9”73, Matteo Masciangelo vince il salto con l’asta scavalcando i 3 metri, e la staffetta 4x100 Cadetti (Catalano-Masciangelo-Vitturini-Tomassini) si aggiudica il primo posto con 47”75.
    Podio tutto fermano nel salto con l’asta Cadette con Ludovica Polini che si aggiudica la gara con 2 metri e 70 al primo tentativo, Nicole Morelli seconda con la stessa misura, superata però al secondo salto, e Diletta Vitali terza con 2 metri e 60. Primo posto per la staffetta 4x100 Cadette (Negri-Brillarelli-Del Gatto-Yeabarth) con il tempo di 51”61. Secondo posto per Francesca Del Gatto nel salto in lungo con 4 metri e 82 e quarto per Nicole Morelli con 4.63.
    Negli 80 metri Cadette Elvira Yeabarth è terza con 10”67 e Eleonora Neri quinta con 10”79.Klaudia Brillarelli è quarta nei 300 piani con 44”62. Altri piazzamenti sono stati ottenuti anche nelle categorie più giovani. Soddisfatti per i risultati e per la partecipazione gli organizzatori della Sport Atletica Fermo. Alle premiazioni, hanno partecipato anche il sindaco Paolo Calcinaro, e l’assessore allo Sport, Alberto Scarfini, che hanno definito l’appuntamento, l’ennesima dimostrazione di come una società storica come la SAF sappia portare a Fermo tantissimi atleti, facendo diventare la pista comunale punto di riferimento per l’atletica non solo delle Marche ma del centro Italia. Al ventiduesimo Trofeo Città di Fermo, infatti, hanno partecipato 35 società sportive con atleti da Marche, Emilia Romagna, Umbria, San Marino, Abruzzo, Molise e Puglia.

    mercoledì 29 marzo 2017

    Nata come competizione di livello regionale, nei suoi 22 anni di storia ha oramai assunto un carattere nazionale con partecipazione di atleti da diverse regioni. E’ il Trofeo Città di Fermo che la Sport Atletica Fermo organizza domenica 2 aprile presso la pista comunale nel polo sportivo a via Leti. Al mattino scenderanno in pista le categorie del settore promozionale (Esordienti - Ragazzi - Cadetti) e nel pomeriggio le categorie agonistiche (Allievi - Junior - Promesse – Senior). La ventiduesima edizione partirà alle 9.30 con gli Esordienti, i giovanissimi che proveranno l’emozione della loro prima gara ufficiale in pista (50 metri piani e salto in lungo). Dalle 12.15 la mattinata sarà conclusa dalle staffette 4x100 (Ragazzi/e e Cadetti/e). Dopo le gare al coperto della stagione invernale, il Trofeo Città di Fermo da anni è considerato uno degli appuntamenti, se non il principale appuntamento di apertura della stagione Outdoor. L’assegnazione del trofeo avverrà attraverso l'assegnazione di punteggi derivanti dai piazzamenti degli atleti di ciascuna società che andranno a comporre la classifica finale. Accanto al lato agonistico, secondo gli organizzatori della Sport Atletica Fermo, il valore dell’appuntamento risiede proprio nel voler promuovere la pratica dell'atletica leggera. Il pomeriggio sarà aperto dal lancio del martello alle 14.30 per proseguire dalle 15.15 con la velocità, e il salto in alto e in lungo fino alla conclusione prevista attorno alle 17.15 con le premiazioni finali. L’atletica tornerà a Fermo il fine settimana successivo, sabato 8 e domenica 9 aprile con il Campionato di Società di Staffette e il Campionato Regionale Individuale Assoluto e Master su pista che porterà a Fermo atleti delle migliori società marchigiane. Nel pomeriggio di sabato 9 aprile dalle 15.30, oltre alle classiche 4x100, 4x400 e 4x1500, prevede interessanti gare di contorno.

    Trofeo Città di Fermo e CdS Staffette: appuntamenti con l'atletica a Fermo

    Posted at  10:25  |  in  trofeo-città-di-fermo  |  Read More»

    Nata come competizione di livello regionale, nei suoi 22 anni di storia ha oramai assunto un carattere nazionale con partecipazione di atleti da diverse regioni. E’ il Trofeo Città di Fermo che la Sport Atletica Fermo organizza domenica 2 aprile presso la pista comunale nel polo sportivo a via Leti. Al mattino scenderanno in pista le categorie del settore promozionale (Esordienti - Ragazzi - Cadetti) e nel pomeriggio le categorie agonistiche (Allievi - Junior - Promesse – Senior). La ventiduesima edizione partirà alle 9.30 con gli Esordienti, i giovanissimi che proveranno l’emozione della loro prima gara ufficiale in pista (50 metri piani e salto in lungo). Dalle 12.15 la mattinata sarà conclusa dalle staffette 4x100 (Ragazzi/e e Cadetti/e). Dopo le gare al coperto della stagione invernale, il Trofeo Città di Fermo da anni è considerato uno degli appuntamenti, se non il principale appuntamento di apertura della stagione Outdoor. L’assegnazione del trofeo avverrà attraverso l'assegnazione di punteggi derivanti dai piazzamenti degli atleti di ciascuna società che andranno a comporre la classifica finale. Accanto al lato agonistico, secondo gli organizzatori della Sport Atletica Fermo, il valore dell’appuntamento risiede proprio nel voler promuovere la pratica dell'atletica leggera. Il pomeriggio sarà aperto dal lancio del martello alle 14.30 per proseguire dalle 15.15 con la velocità, e il salto in alto e in lungo fino alla conclusione prevista attorno alle 17.15 con le premiazioni finali. L’atletica tornerà a Fermo il fine settimana successivo, sabato 8 e domenica 9 aprile con il Campionato di Società di Staffette e il Campionato Regionale Individuale Assoluto e Master su pista che porterà a Fermo atleti delle migliori società marchigiane. Nel pomeriggio di sabato 9 aprile dalle 15.30, oltre alle classiche 4x100, 4x400 e 4x1500, prevede interessanti gare di contorno.

    giovedì 23 marzo 2017

    Buone prestazioni del settore giovanile della Sport Atletica Fermo alla Coppa Giovani disputata al Palaindoor di Ancona con più mille atleti-gara delle categorie promozionali Ragazzi (under 14) e Cadetti (under 16). Oltre ai marchigiani, tanti i partecipanti giunti nel capoluogo dorico da altre regioni quali Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e San Marino. Al mattino sono scesi in pista e in pedana le categorie Ragazzi/e. E’ Alberto Andruszkiewicz, direttore tecnico SAF a raccontare i migliori risultati della giornata per la società fermana. “Eleonora Fazi ha dominato le gare del salto in alto superando 1 metro e 37 e del salto in lungo raggiungendo 4 metri e 42 centimetri, mentre Diego Frattani ha vinto il salto in alto maschile scavalcando l’asticella a 1 metro e 37. Poi è arrivato il secondo posto per la staffetta 4x200 ragazze composta dal quartetto Cardinali-Pietracci, Fabbrizi, De Cicco e Fagioli. Al termine della mattinata – spiega Alberto Andruszkiewicz, la SAF era provvisoriamente al quarto posto in classifica a squadre. Nel pomeriggio ci si aspettava un miglioramento delle prestazione ma l’inopinata perdita della classifica con i risultati del salto in lungo categoria Cadette non ci ha permesso di concretizzare al meglio le possibilità di migliorare il terzo posto finale ad un solo punto dalla squadra seconda classificata. Proprio nel salto in lungo, infatti, l’atleta SAF Francesca Del Gatto aveva conquistato un brillante secondo posto, utile per il punteggio finale”. Tra gli altri risultati del pomeriggio anconetano, bene l’asta sia al maschile che al femminile con le vittorie di Matteo Masciangelo che ha superato i 3 metri e 10 centimetri e Ludovica Polini che ha raggiunto quota 2 metri e 70, al primo posto di un podio tutto fermano con Nicole Morelli e Diletta Vitali, al secondo e terzo posto, per la soddisfazione del loro allenatore e tecnico di specialità Matteo Corrina. Vittoria per la staffetta 4x200 Cadette (Eleonora Negri, Francesca Del Gatto, Klaudia Brillarelli, Elvira Yeabarth) con il tempo di 1’51”89. Queste ultime due atlete hanno ottenuto anche il personale rispettivamente sui 200 con 27”98 e i 60 metri piani con 8”08. Secondo posto per la 4x200 Cadetti composta dal quartetto Guido Catalano, Francesco Tomassini, Matteo Masciangelo, Stefano Vitturini, con il tempo di 1’42”88. Nella velocità record personale per lo stesso Stefano Vitturini nei 60 metri con 7”49. Da segnalare anche il buon quarto posto di Alfredo Santarelli nei 60 metri a ostacoli con 9”44. Attesa intanto per le prime gare all’aperto outdoor: domenica 2 aprile alla pista comunale di atletica di Fermo, infatti, torna per la 22esima edizione il Trofeo Città di Fermo, mentre sabato 8 e domenica 9 aprile si svolgerà il Campionato di Società di Staffette per la categoria Assoluti. Secondo il direttore tecnico SAF, “le premesse per fare bene ci sono tutte”.

    SAF, buoni risultati alla Coppa Giovani Indoor in vista del Trofeo Città di Fermo

    Posted at  10:30  |  in  sport-atletica-fermo  |  Read More»

    Buone prestazioni del settore giovanile della Sport Atletica Fermo alla Coppa Giovani disputata al Palaindoor di Ancona con più mille atleti-gara delle categorie promozionali Ragazzi (under 14) e Cadetti (under 16). Oltre ai marchigiani, tanti i partecipanti giunti nel capoluogo dorico da altre regioni quali Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e San Marino. Al mattino sono scesi in pista e in pedana le categorie Ragazzi/e. E’ Alberto Andruszkiewicz, direttore tecnico SAF a raccontare i migliori risultati della giornata per la società fermana. “Eleonora Fazi ha dominato le gare del salto in alto superando 1 metro e 37 e del salto in lungo raggiungendo 4 metri e 42 centimetri, mentre Diego Frattani ha vinto il salto in alto maschile scavalcando l’asticella a 1 metro e 37. Poi è arrivato il secondo posto per la staffetta 4x200 ragazze composta dal quartetto Cardinali-Pietracci, Fabbrizi, De Cicco e Fagioli. Al termine della mattinata – spiega Alberto Andruszkiewicz, la SAF era provvisoriamente al quarto posto in classifica a squadre. Nel pomeriggio ci si aspettava un miglioramento delle prestazione ma l’inopinata perdita della classifica con i risultati del salto in lungo categoria Cadette non ci ha permesso di concretizzare al meglio le possibilità di migliorare il terzo posto finale ad un solo punto dalla squadra seconda classificata. Proprio nel salto in lungo, infatti, l’atleta SAF Francesca Del Gatto aveva conquistato un brillante secondo posto, utile per il punteggio finale”. Tra gli altri risultati del pomeriggio anconetano, bene l’asta sia al maschile che al femminile con le vittorie di Matteo Masciangelo che ha superato i 3 metri e 10 centimetri e Ludovica Polini che ha raggiunto quota 2 metri e 70, al primo posto di un podio tutto fermano con Nicole Morelli e Diletta Vitali, al secondo e terzo posto, per la soddisfazione del loro allenatore e tecnico di specialità Matteo Corrina. Vittoria per la staffetta 4x200 Cadette (Eleonora Negri, Francesca Del Gatto, Klaudia Brillarelli, Elvira Yeabarth) con il tempo di 1’51”89. Queste ultime due atlete hanno ottenuto anche il personale rispettivamente sui 200 con 27”98 e i 60 metri piani con 8”08. Secondo posto per la 4x200 Cadetti composta dal quartetto Guido Catalano, Francesco Tomassini, Matteo Masciangelo, Stefano Vitturini, con il tempo di 1’42”88. Nella velocità record personale per lo stesso Stefano Vitturini nei 60 metri con 7”49. Da segnalare anche il buon quarto posto di Alfredo Santarelli nei 60 metri a ostacoli con 9”44. Attesa intanto per le prime gare all’aperto outdoor: domenica 2 aprile alla pista comunale di atletica di Fermo, infatti, torna per la 22esima edizione il Trofeo Città di Fermo, mentre sabato 8 e domenica 9 aprile si svolgerà il Campionato di Società di Staffette per la categoria Assoluti. Secondo il direttore tecnico SAF, “le premesse per fare bene ci sono tutte”.

    mercoledì 1 febbraio 2017

    Alessandro Sinno del gruppo sportivo Aeronautica Militare con 5 metri, e Elena Scarpellini dell’Acsi Italia Atletica con 4 metri e 05 si sono aggiudicati il Memorial “Roberto Donzelli” di salto con l’asta svolto al Palaindoor di Fermo.
    Al secondo posto Simone Andreini delle Fiamme Gialle con 4 metri e 60 e terzo Simone di Cerbo IdeAtletica Aurora con 4 metri e 50; per le ragazze Federica Triunfo (Foggia Atletica Leggera) con 3 metri e 70 ha conquistato il secondo posto mentre al terzo si è piazzata Elena Campagna dell’asd Francesco Francia con 3 metri e 50. Sesta Sofia Piergallini (Sport Atletica Fermo) con la misura di 3 metri e 10. Tre nulli alla misura d’ingresso di 4 metri per la favorita della gara Sonia Malavisi in maglia Fiamme Gialle, componente della nazionale italiana alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. A Roberto è dedicata una manifestazione giunta al decimo anno con l’obiettivo di ricordare un atleta impegnato sia nel salto con l’asta che nelle prove multiple, scomparso prematuramente nel 1992.

    Asta: Sinno e Scarpellini vincono il Memorial "Roberto Donzelli"

    Posted at  12:00  |  in  salto-con-l'asta  |  Read More»

    Alessandro Sinno del gruppo sportivo Aeronautica Militare con 5 metri, e Elena Scarpellini dell’Acsi Italia Atletica con 4 metri e 05 si sono aggiudicati il Memorial “Roberto Donzelli” di salto con l’asta svolto al Palaindoor di Fermo.
    Al secondo posto Simone Andreini delle Fiamme Gialle con 4 metri e 60 e terzo Simone di Cerbo IdeAtletica Aurora con 4 metri e 50; per le ragazze Federica Triunfo (Foggia Atletica Leggera) con 3 metri e 70 ha conquistato il secondo posto mentre al terzo si è piazzata Elena Campagna dell’asd Francesco Francia con 3 metri e 50. Sesta Sofia Piergallini (Sport Atletica Fermo) con la misura di 3 metri e 10. Tre nulli alla misura d’ingresso di 4 metri per la favorita della gara Sonia Malavisi in maglia Fiamme Gialle, componente della nazionale italiana alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. A Roberto è dedicata una manifestazione giunta al decimo anno con l’obiettivo di ricordare un atleta impegnato sia nel salto con l’asta che nelle prove multiple, scomparso prematuramente nel 1992.

    mercoledì 25 gennaio 2017

    Una manifestazione sportiva che compie 10 anni. Una società sportiva che ne ha recentemente compiuti 70. La manifestazione è il Memorial “Roberto Donzelli” di salto con l’asta e la Sport Atletica Fermo è la società che lo organizza, attraverso un Comitato che è in piena attività. La gara si svolgerà domenica 29 gennaio presso il palaindoor del polo sportivo in via Leti. Alle 10 del mattino le categorie giovanili, nel pomeriggio dalle 15 con quelle assolute (Allievi, Junior, Promesse e Senior) sia femminile che maschile. Dieci anni in cui l'evento è cresciuto assumendo caratura nazionale e confermandosi punto di riferimento del calendario agonistico per gli specialisti del salto con l’asta. Una disciplina tra le più impegnative dell'atletica leggera perché unisce la velocità della rincorsa alla coordinazione nel salto, alla forza fisica e mentale di superare l’asticella sospesa a diversi metri dal suolo. Ma è proprio questo a conferirgli la spettacolarità che serve ad attrarre il pubblico. Il palaindoor, così come il Memorial, è intitolato a Roberto Donzelli, atleta fermano della S.A.F. prematuramente scomparso nel 1992 in un incidente stradale. Un palaindoor amato dagli specialisti visti i risultati di rilievo che si sono susseguiti nel corso delle edizioni. Su tutti il record italiano assoluto di specialità stabilito nel 2013 da Roberta Bruni, dell'Atletica Studentesca Rieti, capace di saltare 4 metri e 51 centimetri al secondo tentativo e che ha portato Fermo sulle pagine dei principali quotidiani sportivi nazionali. Da ricordare anche la partecipazione internazionale degli sloveni Jure Rovan e Andrej Poljanec nel 2011. Se nelle prime edizioni hanno gareggiato solo atleti di alto livello, componenti anche della nazionale italiana di atletica leggera, invitati dagli organizzatori, dal 2013 al Memorial Donzelli partecipano anche atleti della categoria Cadetti, sia maschi che femmine, al fine di dare sempre più spazio ai giovani che si trovano nel pieno della loro formazione agonistica. Inoltre, la storia di Roberto è diventata un esempio e una ispirazione per gli atleti del settore giovanile della Sport Atletica Fermo tanto che nel corso del tempo, diverse ragazze e ragazzi iscritti ai Centri di Avviamento allo Sport, hanno chiesto di provare la specialità del salto con l'asta, e Fermo si sta consolidando come polo di formazione proprio per questa disciplina. L’appuntamento di domenica 29 gennaio è patrocinato dal Comune di Fermo.

    Lo spettacolo del salto con l’asta a Fermo. 10 anni di memorial “Roberto Donzelli”

    Posted at  10:27  |  in  salto-con-l'asta  |  Read More»

    Una manifestazione sportiva che compie 10 anni. Una società sportiva che ne ha recentemente compiuti 70. La manifestazione è il Memorial “Roberto Donzelli” di salto con l’asta e la Sport Atletica Fermo è la società che lo organizza, attraverso un Comitato che è in piena attività. La gara si svolgerà domenica 29 gennaio presso il palaindoor del polo sportivo in via Leti. Alle 10 del mattino le categorie giovanili, nel pomeriggio dalle 15 con quelle assolute (Allievi, Junior, Promesse e Senior) sia femminile che maschile. Dieci anni in cui l'evento è cresciuto assumendo caratura nazionale e confermandosi punto di riferimento del calendario agonistico per gli specialisti del salto con l’asta. Una disciplina tra le più impegnative dell'atletica leggera perché unisce la velocità della rincorsa alla coordinazione nel salto, alla forza fisica e mentale di superare l’asticella sospesa a diversi metri dal suolo. Ma è proprio questo a conferirgli la spettacolarità che serve ad attrarre il pubblico. Il palaindoor, così come il Memorial, è intitolato a Roberto Donzelli, atleta fermano della S.A.F. prematuramente scomparso nel 1992 in un incidente stradale. Un palaindoor amato dagli specialisti visti i risultati di rilievo che si sono susseguiti nel corso delle edizioni. Su tutti il record italiano assoluto di specialità stabilito nel 2013 da Roberta Bruni, dell'Atletica Studentesca Rieti, capace di saltare 4 metri e 51 centimetri al secondo tentativo e che ha portato Fermo sulle pagine dei principali quotidiani sportivi nazionali. Da ricordare anche la partecipazione internazionale degli sloveni Jure Rovan e Andrej Poljanec nel 2011. Se nelle prime edizioni hanno gareggiato solo atleti di alto livello, componenti anche della nazionale italiana di atletica leggera, invitati dagli organizzatori, dal 2013 al Memorial Donzelli partecipano anche atleti della categoria Cadetti, sia maschi che femmine, al fine di dare sempre più spazio ai giovani che si trovano nel pieno della loro formazione agonistica. Inoltre, la storia di Roberto è diventata un esempio e una ispirazione per gli atleti del settore giovanile della Sport Atletica Fermo tanto che nel corso del tempo, diverse ragazze e ragazzi iscritti ai Centri di Avviamento allo Sport, hanno chiesto di provare la specialità del salto con l'asta, e Fermo si sta consolidando come polo di formazione proprio per questa disciplina. L’appuntamento di domenica 29 gennaio è patrocinato dal Comune di Fermo.

    lunedì 4 aprile 2016

    Il Campionato di Società di Staffette per le categorie Assoluti e Master sabato 9 aprile; il XXI Trofeo Città di Fermo domenica 10 aprile; il Campionato di Società Assoluto il 7 e 8 maggio; il Campionato di Società categoria Cadetti/e il 28 e 29 maggio. Sono questi i prossimi appuntamenti dell'atletica leggera marchigiana in programma presso la Pista di atletica del polo sportivo di via Leti, preparati dalla Sport Atletica Fermo. Il Trofeo Città di Fermo di domenica prossima a partire dalle 9.30 è organizzato per il ventunesimo anno consecutivo e vede protagonisti ragazze e ragazzi delle categorie giovanili provenienti da tutte le Marche e da regioni limitrofe. Pur avendo una classifica finale stilata attraverso l'assegnazione di punteggi a seconda dei piazzamenti degli atleti, per volontà della SAF il valore del Trofeo Città di Fermo risiede proprio nello spirito promozionale. Voler cioè promuovere la pratica dell'atletica leggera. Si parte, infatti, alle 9.30 del mattino con il salto in lungo per la categoria Ragazzi e con i 50 metri per gli Esordienti, per proseguire con l'asta e gli 80 metri Cadetti per concludere attorno a mezzogiorno con le staffette 4x100 Ragazzi e Cadetti. Il Campionato di Società di Staffette Assoluto e Master su pista porterà a Fermo atleti delle migliori società marchigiane nel pomeriggio di sabato 9 aprile a partire dalle 15.30 ed oltre alle classiche 4x100, 4 x400 e 4x1500 a partire dalle 15.45, prevede interessanti gare di contorno. I 400 ostacoli maschili saranno la gara di apertura, il mezzofondo con i 2000 metri femminili si correranno intorno alle 18, nel mezzo il getto del peso Allievi e salto in lungo femminile e i 150 metri. Premiazioni previste per le 18.15.

    Domenica 10 aprile il XXI Trofeo Città di Fermo

    Posted at  12:31  |  in  trofeo-città-di-fermo  |  Read More»

    Il Campionato di Società di Staffette per le categorie Assoluti e Master sabato 9 aprile; il XXI Trofeo Città di Fermo domenica 10 aprile; il Campionato di Società Assoluto il 7 e 8 maggio; il Campionato di Società categoria Cadetti/e il 28 e 29 maggio. Sono questi i prossimi appuntamenti dell'atletica leggera marchigiana in programma presso la Pista di atletica del polo sportivo di via Leti, preparati dalla Sport Atletica Fermo. Il Trofeo Città di Fermo di domenica prossima a partire dalle 9.30 è organizzato per il ventunesimo anno consecutivo e vede protagonisti ragazze e ragazzi delle categorie giovanili provenienti da tutte le Marche e da regioni limitrofe. Pur avendo una classifica finale stilata attraverso l'assegnazione di punteggi a seconda dei piazzamenti degli atleti, per volontà della SAF il valore del Trofeo Città di Fermo risiede proprio nello spirito promozionale. Voler cioè promuovere la pratica dell'atletica leggera. Si parte, infatti, alle 9.30 del mattino con il salto in lungo per la categoria Ragazzi e con i 50 metri per gli Esordienti, per proseguire con l'asta e gli 80 metri Cadetti per concludere attorno a mezzogiorno con le staffette 4x100 Ragazzi e Cadetti. Il Campionato di Società di Staffette Assoluto e Master su pista porterà a Fermo atleti delle migliori società marchigiane nel pomeriggio di sabato 9 aprile a partire dalle 15.30 ed oltre alle classiche 4x100, 4 x400 e 4x1500 a partire dalle 15.45, prevede interessanti gare di contorno. I 400 ostacoli maschili saranno la gara di apertura, il mezzofondo con i 2000 metri femminili si correranno intorno alle 18, nel mezzo il getto del peso Allievi e salto in lungo femminile e i 150 metri. Premiazioni previste per le 18.15.

    martedì 22 marzo 2016

    Un nuovo titolo italiano arriva dall’atletica. E’ il fabrianese Giacomo Brandi, della Sport Atletica Fermo, a mettersi al collo la medaglia d’oro nella specialità Marcia 20 chilometri categoria Junores, ai Campionati italiani svolti domenica a Cassino, in provincia di Frosinone. L’atleta in forze alla società fermana si è portato a casa una delle due medaglie conquistate in terra laziale da atleti marchigiani. E lo ha fatto con il tempo di 1 ora 22 minuti e 02 secondi, con cui ha dominato la gara Juniores e rendendosi protagonista di una notevole prestazione cronometrica al suo esordio su questa distanza. Ha preceduto Niccolò Coppini dell’Atletica Firenze Marathon e Alessandro Rigamonti della Geas Atletica Milano. L’atleta allenato dal tecnico Carlo Mattioli realizza così il quarto risultato di sempre in Italia nella categoria. Conquista così il suo secondo titolo nazionale nel giro di pochi mesi. Ai Campionati italiani Juniores al Palaindoor di Ancona a febbraio, infatti, il 17enne che si allena a Senigallia aveva vinto sulla distanza dei 5 chilometri al coperto migliorando il suo record regionale Under 20 di quasi mezzo minuto con 21’15”73. Per Giacomo Brandi è il quinto titolo italiano in carriera e prosegue la striscia di vittorie già ottenute nella categoria Allievi.

    Giacomo Brandi campione italiano Juniores nella Marcia 20 chilometri

    Posted at  16:12  |  in  sport-atletica-fermo  |  Read More»

    Un nuovo titolo italiano arriva dall’atletica. E’ il fabrianese Giacomo Brandi, della Sport Atletica Fermo, a mettersi al collo la medaglia d’oro nella specialità Marcia 20 chilometri categoria Junores, ai Campionati italiani svolti domenica a Cassino, in provincia di Frosinone. L’atleta in forze alla società fermana si è portato a casa una delle due medaglie conquistate in terra laziale da atleti marchigiani. E lo ha fatto con il tempo di 1 ora 22 minuti e 02 secondi, con cui ha dominato la gara Juniores e rendendosi protagonista di una notevole prestazione cronometrica al suo esordio su questa distanza. Ha preceduto Niccolò Coppini dell’Atletica Firenze Marathon e Alessandro Rigamonti della Geas Atletica Milano. L’atleta allenato dal tecnico Carlo Mattioli realizza così il quarto risultato di sempre in Italia nella categoria. Conquista così il suo secondo titolo nazionale nel giro di pochi mesi. Ai Campionati italiani Juniores al Palaindoor di Ancona a febbraio, infatti, il 17enne che si allena a Senigallia aveva vinto sulla distanza dei 5 chilometri al coperto migliorando il suo record regionale Under 20 di quasi mezzo minuto con 21’15”73. Per Giacomo Brandi è il quinto titolo italiano in carriera e prosegue la striscia di vittorie già ottenute nella categoria Allievi.

    About-Privacy Policy-Contact us
    Copyright © 2013 Sport Atletica Fermo. Blogger Template by Bloggertheme9
    Proudly Powered by Blogger.
    back to top